Le Orazioni che
nostro Signore Gesù
dettò a Santa Brigida di Svezia



Lettera al visitatore

Benvenuto nel sito OrazionidiSantaBrigida.it !

Caro visitatore, forse oggi non sapevi che avresti trovato questo sito,
forse senti parlare per la prima volta di Santa Brigida di Svezia e delle Orazioni date a lei da Gesù, il Figlio di Dio, in alcune rivelazioni private; forse.
Forse è stata la tua voglia di saperne di più che ti ha spinto a venire qui.
Sta il fatto che adesso ci sei, sei arrivato su questa pagina e hai la possibilità di conoscere, rispolverare o approfondire le grandi grazie che Dio ha voluto offrirci nella preghiera recitata con amore e devozione attraverso un suo strumento, una suora che la Chiesa venera come Patrona d’Europa (scopri di più su Santa Brigida cliccando qui).
Ti auguro di trovare la Pace e la serenità, sopratutto in famiglia, e di ricevere tutte le grazie che il Cielo desidera donarti.
Dio ti benedica.

Simone Salicandro,
Amministratore di OrazionidiSantaBrigida.it


Orazioni da recitare
(clicca sull’immagine corrispondente ai tuoi interessi)

Testimonianze dei fedeli

Hai ricevuto una grazia dopo o durante il periodo della recita delle Orazioni? Vorresti condividere con i visitatori e i devoti di Santa Brigida la tua storia? Contattami.


BIOGRAFIA DI SANTA BRIGIDA DA SVEZIA (LEGGI QUI)


 

Dalle rivelazioni private di Gesù a Santa Brigida

” Io sono il Creatore del cielo e della terra, uno, per la Divinità, con il Padre e con lo Spirito Santo. Io sono Colui che parlava per bocca dei Profeti e che essi aspettavano. Per il loro desiderio e la mia promessa, io – senza peccato e senza concupiscenza – assunsi la carne, entrando nelle viscere verginali, come il sole luminoso in una pietra purissima. Perché, come il sole entrandovi non lede il vetro, così neppure patì danno la verginità della Vergine, quando io vi presi carne.
Io poi presi la carne in modo da non lasciare la Divinità. E non ero da meno, con il Padre e con lo Spirito Santo, nella Divinità, tutto reggendo e riempiendo, quando ero umanizzato nel grembo della Vergine. Perché come la luce non si separa mai dal fuoco, così la mia Divinità non si è mai separata dall’umanità, neppure nella morte.
Il mio corpo purissimo poi io ho voluto crocifisso e lacerato dalla punta dei piedi fino al capo, per i peccati di tutti.  E questo stesso corpo ogni giorno è immolato ora sull’altare,affinché tanto più mi amasse l’uomo e più spesso ricordasse i miei benefici. Ma adesso io sono del tutto dimenticato e trascurato e disprezzato e come un re scacciato dal suo regno. Al suo posto è stato eletto e onorato un pessimo ladrone. E io volli nell’uomo il mio regno, per doverne essere Re e Signore di diritto, perché io l’ho creato e redento. Ma ora egli ha infranto e profanato la fede a me promessa nel battesimo, ha violato e disprezzato le mie leggi, da me a lui proposte. Ama la propria volontà e aborre 
dall’ascoltare me. Più ancora, a me preferisce quel pessimo ladrone che è il diavolo e a lui si è affidato. E davvero egli è un ladrone perché se ne prende l’anima, da me redenta con il sangue mio, suggerendogli il male e promettendogli il falso. Né la rapisce, come se fosse più forte di me, mentre io sono così potente da tutto poter con una sola parola, e così giusto da non fare la minima ingiustizia, neanche fossi pregato da tutti i Santi. Ma siccome l’uomo, dotato di libero arbitrio, liberamente acconsente al diavolo, disprezzando i miei comandamenti, così è giusto che l’uomo provi la tirannia del diavolo.

Perché lo stesso diavolo, da me creato buono, ma caduto per sua cattiva volontà, è come mio servo per vendicare il male. Sebbene così disprezzato, Io sono tuttavia così misericordioso, che perdono, a quelli che si umiliano, tutto quel che hanno fatto e li libererò dall’iniquo ladrone. Quelli poi che si ostineranno a disprezzarmi, li tratterò con giustizia, sicché sperimentandola diranno: Guai a noi, che abbiamo provato l’ira di Dio! Tu poi, figlia mia da me scelta e con la quale parlo con il mio spirito, amami con tutto il cuore.
Non come un figlio e una figlia o i parenti, ma più di ogni cosa al mondo. Perché io, che ti ho creato, per te a nessuna parte di me ho evitato il tormento. E anche adesso amo così caritatevolmente l’anima tua, che prima di privarmene, mi farei di nuovo mettere in croce, se fosse possibile. Imita l’umiltà mia; io, Re della gloria e degli Angeli, indossai vili panni e udii con le mie orecchie ogni insulto e disprezzo.
E preferisci anche la mia volontà alla tua, perché la Madre mia e tua Signora per tutta la vita altro non volle che quello che volli io. Se farai così, il tuo cuore sarà nel mio e si infiammerà dell’amor mio; come una cosa secca subito s’accende al fuoco, così l’anima tua sarà da me riempita ed io sarò in te, sicché tutte le cose temporali ti saranno amare e veleno ti sarà ogni piacere carnale. Riposerai in braccio alla mia Divinità, ove non c’è alcun piacere carnale, ma gaudio e diletto spirituale. Perché l’anima dilettata è piena di gaudio, dentro e fuori. Né altro pensa o vuole che il gaudio che ha. Ama dunque soltanto me e avrai tutto ciò che vuoi e sovrabbonderai.
Non sta forse scritto che l’olio della vedova non diminuì, fino a che Dio mandò la pioggia sulla terra, come aveva detto il profeta? Io sono il vero profeta, se avrai creduto alle mie parole e le avrai osservate, non ti mancheranno in eterno l’olio, il gaudio e l’esultanza.”

 

(Leggi le rivelazioni private di nostro Signore a Santa Brigida, clicca qui)


Le preghiere di Santa Brigida

Ave, o stella del mare

La Madonna apparve a Santa Brigida e le insegnò questa preghiera promettendo a chi l’avesse recitata la Sua protezione Materna durante i momenti di pericolo, data la sommossa che ci fu a Roma in quel periodo.

Ave, o stella del mare, / madre gloriosa di Dio,
vergine sempre, Maria, / porta felice del cielo.

l’Ave del messo celeste / reca l’annunzio di Dio,
muta la sorte di Eva, / dona al mondo la pace.

Spezza i legami agli oppressi, / rendi la luce ai ciechi,
scaccia da noi ogni male, / chiedi per noi ogni bene.

Mostrati Madre per tutti, / offri la nostra preghiera,
Cristo l’accolga benigno, / lui che si è fatto tuo Figlio.

Vergine santa tra tutte, / dolce regina del cielo,
rendi innocenti i tuoi figli, / umili e puri di cuore.

Donaci giorni di pace, / veglia sul nostro cammino,
fa’ che vediamo il tuo Figlio, / pieni di gioia nel cielo.

Lode all’altissimo Padre, / gloria al Cristo Signore,
salga allo Spirito Santo / l’inno di lode e d’amore. Amen 

 

O Signore, vieni ed illumina la notte

O Signore, vieni presto ed illumina la notte!
A te anelo come i moribondi anelano a te.
Dì all’anima mia, che niente succeda
senza che tu lo permetta,
e che nulla di quello che tu permetti
sia senza conforto.

O Gesù, Figlio di Dio,
tu che tacevi in presenza dei tuoi accusatori,
frena la mia lingua
finché avrò trovato quello che dovrò dire e come dirlo.

Mostrami la via e disponimi a seguirla.
Pericoloso è indugiare e rischioso proseguire.
Rispondi alla mia supplica e mostrami la via.
Vengo a te come il ferito va dal medico in cerca di aiuto.
Dona, o Signore, pace al mio cuore!

Amen.

 

Nelle Rivelazioni di S. Brigida si legge che la Santa ebbe in dono dall’Abate di S. Paolo fuori mura di Roma una reliquia del Braccio di S. Anna che conservasi colà nella ricca cappella delle Reliquie. Mentre essa pensava al modo di collocare tali Reliquie della Santa Avola di Gesù per custodirle ed onorarle nel modo più degno, le apparve S. Anna stessa che le disse: « Io sono Anna, la Patrona di tutti i coniugati che furono prima delle legge di grazia; e sono la Madre di tutti i coniugati cristiani, perchè Dio volle prendere carne dalla mia discendenza», e le chiese di invocare il Signore con questa preghiera:

 

Sii benedetto, o Gesù, Figlio di Dio e della Vergine,

che ti degna­sti eleggerti per Madre

Colei che fu il frutto del sacro coniugio di Anna e Gioacchino;

per le preghiere di entrambi

abbi pietà di tutti coloro che vivono nello stato coniugale,

affinchè si accre­sca il numero dei glorificatori di Dio.

Amen. 

RECITA IL ROSARIO BRIGIDINO (clicca qui)


Scopri le preghiere a Santa Brigida (clicca qui)


 

Invita i tuoi amici a conoscere le Orazioni di Santa Brigida. Condividi questo sito con gli amici via email, whatsApp, Facebook o altri social network attraverso i pulsanti sociali qui in basso. Dio ti benedica (e grazie per la collaborazione)!